Mangiare sano quando hai poco tempo

Vuoi riuscire a mangiare sano quando hai poco tempo? Ecco come fare!

Una delle cose che mi sento maggiormente ripetere dalle mie pazienti durante le consulenze nutrizionali è: “non ho mai abbastanza tempo per cucinare e mangiare sano”. Certamente è vero, per stare bene e mangiare sano è fondamentale cucinare, da qui non si scappa! Quello che invece non è vero, è che sia necessario avere tanto tempo. Esistono dei piccoli trucchi che puoi adottare per mangiare sano anche quando hai poco tempo, è solo questione di imparare ad organizzarti!

Nella nostra società del “vado sempre di corsa” soprattutto noi donne siamo sempre alla ricerca di un modo per riuscire ad incastrare tutto: andare a lavorare, portare un figlio a nuoto e l’altra a pallavolo, stendere la lavatrice mentre ci asciughiamo i capelli, e in tutto questo trovare anche il tempo per fare la spesa e cucinare così da poter dar da mangiare sano alla famiglia. Non è facile, lo so bene!

Rimane però il fatto che cucinare i tuoi pasti è un passo fondamentale per intraprendere un’alimentazione sana e completa. Non farlo significa, infatti, essere costretta a consumare cibi pronti e confezionati, totalmente privi dei principi nutritivi necessari e ricchi solamente di grassi, zuccheri e sale. Questi alimenti recano danno alla salute e, soprattutto, ti giocano contro se il tuo obiettivo è quello di mantenere (o raggiungere) il peso forma.

Ecco alcuni dei principali motivi per cui dovresti assolutamente cucinare:

  • Ti permette di perdere peso in modo naturale. Mangiare fuori casa o usare cibi pronti è una delle cause principali di obesità in Italia (soprattutto nei bambini). A differenza dei pasti al ristorante, quando sei tu a cucinare hai il completo controllo su quello mangi. È chiaro che l’apporto calorico assunto attraverso il cibo fatto in casa sarà molto minore rispetto a quello introdotto al ristorante o con i cibi pronti.
  • I cibi pronti stimolano i picchi di insulina rendendoti stanca e meno concentrata. Cucinare cibi più salutari ti fornisce la concentrazione necessaria per essere efficiente tutto il giorno.
  • Ti permette di liberare la tua creatività. Essere creativa non significa solo saper disegnare o essere in grado di modellare un vaso con la creta. Creatività significa saper dare vita a qualcosa che non c’è, come un piatto delizioso da una manciata di ingredienti.
  • I tuoi figli saranno più sereni. Secondo uno studio condotto dall’Università di Montreal, apparso sulla rivista Journal of Adolescent Health, gli adolescenti che consumano con regolarità i pasti in famiglia presentano meno disturbi del comportamento rispetto a quelli che mangiano spesso fuori casa. Cucinare per gli altri significa mostrare il proprio amore e sostegno, stimolando nei figli un forte senso di benessere.

Cucinare ti permette di mangiare sano e sentirti bene ma ricordati che non è necessario che tu sia uno chef stellato, basta utilizzare pochi semplici ingredienti, ma freschi e naturali.

Adesso che abbiamo visto perché è fondamentale cucinare per poter mangiare sano tu potresti dirmi: “ok, ma io non ho comunque tempo!”. Hai ragione, ma volevo prima farti capire perché dovresti assolutamente farlo e ora che ti ho convinta (o almeno spero!) cercherò di darti alcuni consigli per risparmiare un po’ di tempo. Ecco le 4 cose che dovresti fare se vuoi mangiare sano nel minor tempo possibile.

I 4 passi fondamentali per mangiare sano anche quando hai poco tempo

1. Tieni in ordine la cucina

Sembra superfluo ma non lo è affatto. Quante volte hai perso molto più tempo a preparare la cena solo perché la tua cucina era un disastro? A me è successo un sacco di volte, addirittura alcune ho preferito rinunciare e mi sono ordinata una pizza! E questo è proprio quello che non andrebbe mai fatto. Se non stai attenta, una cucina disordinata può diventare la causa di ore perse! Metti sempre in ordine man mano che sporchi e vedrai che ci impiegherai molto meno tempo a cucinare.

2. Decidi in anticipo

Decidi a inizio settimana cosa cucinerai ogni giorno a pranzo e a cena. Prendi carta e penna e compila il tuo planning settimanale. Scrivi ad esempio: lunedì a pranzo pasta con i broccoli, mercoledì a cena pesce azzurro! Poi ovviamente sarai sempre in tempo per cambiare idea ma in questo modo potrai organizzarti la settimana alimentare in base ai tuoi impegni e in modo sano ed equilibrato. Inoltre, quando tornerai a casa stanca dal lavoro, non dovrai perdere tempo a decidere cosa cucinare, perché lo avrai già deciso a inizio settimana.

3. Fai la lista della spesa

Può sembrare una cosa superflua ma fare la lista della spesa è importante: non puoi cucinarti una cena sana se a casa non hai gli alimenti necessari. Quando la sera torni a casa, dopo una giornata lavorativa pesante, nel frigo ci deve essere già tutto il necessario, altrimenti ci metterai molto più tempo per cercare di inventarti qualcosa. Quando prepari il planning settimanale dei pasti contemporaneamente scrivi la lista degli ingredienti che ti servono per tutta la settimana e fai la spesa una sola volta. Vedrai la differenza!

4. Cucina in serie

A questo punto, deciso i pasti di tutta la settimana e fatta la spesa, scegli un giorno preciso (magari quello in cui hanno previsto pioggia) e dedicalo ai fornelli. Si chiama “Batch Cooking” e significa proprio “cucina seriale”: l’idea è quella di dedicare un singolo pomeriggio o una serata a cucinare per tutta la settimana. Il cibo che avrai preparato lo conserverai quindi in frigorifero o in freezer in modo da averlo pronto al momento del bisogno. Così facendo ti preparerai anche il pranzo da portare al lavoro, evitando di dover mangiare sempre panini.

Spero davvero di averti convinto e per salutarti ti lascio con una citazione che racchiude esattamente il mio pensiero.

“La scoperta di un nuovo piatto è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella.”
(J.A. Brillat-Savarin)

Sono una biologa molecolare e da 10 anni lavoro come nutrizionista. Grazie al lavoro “sul campo” mi sono resa conto che per raggiungere un benessere fisico è necessario partire prima da dentro. Per questo motivo sono diventata Mindful Eating Coach, con l’obiettivo di aiutare le donne a migliorare il loro rapporto con il cibo ma, prima di tutto, con loro stesse. Sul mio blog My Mindful Bite insegno la consapevolezza di sé attraverso l’arte del mangiare.

Lascia un commento